Riccardo Baruzzi

Lugo (RA), 1976

La ricerca di Riccardo Baruzzi si struttura intorno ai principi fisici e poetici del disegno e del suono. Il ritmo e il moto di un tratto, la resistenza di una superficie, il dolore di un muscolo, il suono e il segno provocati dalla caduta di un corpo: ogni elemento che collega gli arti e gli strumenti dell'artista alla tela o alla carta, trova valore nell'opera di Riccardo Baruzzi.

 

L'artista, nato a Lugo nel 1976, dipinge disegni e disegna dipinti per rivelare l'origine delle immagini, risalire alla loro essenza segnica. In questo lavoro di analisi e successiva sintesi della struttura nascosta delle cose, capita che Riccardo Baruzzi coinvolga l'umano: le opere performative dell'artista vedono la partecipazione di studenti d'arte, collezionisti, galleristi, incaricati di interagire con il display della pittura o con il momento stesso della sua creazione.

 

Fiori, pornografia, Madonne, placcaggi, cavalli, divinità, abachi, tutto trova la propria sublimazione segnica e pittorica in un universo di tele semitrasparenti, pennelli d'invenzione, matite lunghe cinque metri, cacofonie perfette e ingannevoli eufonie, scatole che tremano, giradischi e ventole di raffreddamento che tramite la rotazione scandiscono poliritmie dai più svariati timbri.

Mostre in Galleria

Selezione di opere

+
Riccardo Baruzzi, Ordine/Three lovelies Lesbos, 2017, tecnica mista su lino e acrilico su cartoncino, cm.60x75
+
Riccardo Baruzzi, Ordine_Saturday afternoon, 2016, tempera e pastello a olio su calicot e acrilico su cartoncino, cm.120x150
+
Riccardo Baruzzi, Double P., 2017, acquarello e spray su cotone, cm.240x180
+
Riccardo Baruzzi, Double P., 2017, acquarello e spray su cotone, cm.240x180
+
Riccardo Barruzzi, Cetriolo con natura morta rovesciata, 2016, grafite e tempera all’uovo su tela, cm.60x75
+
Riccardo Barruzzi, Scorza di limone con natura morta rovesciata, 2016, grafite e tempera all’uovo su tela, cm.60x75
+
Riccardo Barruzzi, Sirena e Tritone, 2017, olio su lino, dittico, cm.50x40 cad
+
Riccardo Baruzzi, Madonna, 2017, grafite, acquarello e inchiostro su tela e acrilico su carta, cm.75x60
+
Riccardo Baruzzi, Fioritura, 2018, pastello su legno, acrilico su carta e grafite su lino, cm.50x40
+
Riccardo Baruzzi, Fioritura (Oriente), 2018, pastello su legno, acrilico su carta e grafite su lino, cm.50x40
+
Riccardo Barruzzi, Fioritura (San Francisco), 2018, tempera su legno, pastello su lino e acrilico su carta, cm.50x40
+
Riccardo Baruzzi, Un chilo e qualcosa di due colori, 2015, matita grassa su olio e tavola, 4 tavole, cm.50x40 ciascuno
+
Riccardo Baruzzi, Porta pittura delle tre mosse, 2016, grafite, inchiostro, tempera su cotone, 7 tele, cm.50x40 ciascuno + dispositivo
+
Riccardo Baruzzi, Porta pittura delle tre mosse, 2016, grafite, inchiostro, tempera su cotone, 7 tele, cm.50x40 ciascuno + dispositivo, particolare
+
Riccardo Baruzzi, Sleep as fuck, 2014, pennarello su carta, cm.50x73
+
Riccardo Baruzzi, Double dose of depravity DBM, 2014, pennarello su carta, cm.50x73
+
Riccardo Baruzzi, Zeropuntoventicinque, 2017, inchiostro su carta, cm.50x67
+
Riccardo Baruzzi, Zeropuntoventicinque, 2017, inchiostro su carta, cm.29,7x42
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Ok, chiudi